In tempi lontani, il concetto di una raviolatrice era sconosciuto, e i ravioli venivano plasmati con l'arte delle mani umane. Allora, si potevano incontrare le sfogline, autentiche maestre della pasta fresca, che si svegliavano all'alba, con l'aurora, per lavorare la pasta all'uovo fino a renderla sottile come il tessuto di un sogno.

Questa maestria, tramandata da generazione in generazione, e il sudore versato rappresentano il cuore autentico della pasta, un'eredità che, ancora oggi, si percepisce nei piccoli laboratori artigianali nascosti tra i vicoli delle antiche cittadine.
Nonostante l'artigianalità fosse il marchio di fabbrica, la produzione massiccia di queste delizie, soprattutto per le varianti complesse e delicate come i ravioli, era un'impresa titanica.

Il tempo e le risorse necessari sarebbero stati eccessivi. La rinuncia alla creazione artigianale di pasta fresca per ristoranti e pastifici sembrava la sola via. Ma ecco, abbiamo scelto una diversa strada. La nostra raviolatrice è stata concepita con l'obiettivo di essere maneggiata con la stessa passione artigianale, consentendo a chiunque di assaporare la tradizione dei ravioli italiani in ogni angolo del mondo.

Come si produce una trafila pasta

La produzione di una trafila per pasta non è affatto un processo da sottovalutare, ma è un aspetto cruciale poiché la qualità della pasta dipende direttamente dalla qualità della trafila.

La ricerca dei materiali destinati alla costruzione della trafila rappresenta il cuore pulsante del progetto. Solo coloro che adottano metodi moderni possono creare filiere forate con una precisione impeccabile, garantendo l'uniformità e la giusta rugosità delle superfici metalliche lavorate. Questa è proprio la caratteristica distintiva delle trafile in bronzo per la pasta fresca, un elemento fondamentale che contribuisce a conferirle la loro autenticità.

Inoltre, la scelta degli utensili è di importanza cruciale nella costruzione della trafila, e la relazione con il fornitore assume un ruolo significativo. La qualità, la forma, le dimensioni e, di conseguenza, la capacità della pasta di mantenere la cottura dipendono direttamente da questa scelta. Un'omogeneità imperativa, poiché in un pacchetto di pasta fresca con spessori e consistenze differenti, la cottura risulterebbe inevitabilmente disomogenea.

L'ultima tappa di verifica delle trafile per pasta richiede un assemblaggio meticoloso in ogni sua parte ed è eseguita da operatori altamente qualificati. Questi esperti hanno il compito di testare la macchina accuratamente prima di metterla in commercio. Pertanto, la produzione di pasta di straordinaria qualità non è mai un processo semplice, ma può essere raggiunta quando ogni fase di produzione viene seguita nei minimi dettagli e sorvegliata da appassionati competenti nel settore. La qualità della pasta in tavola inizia proprio dalla qualità della sua trafila.

Le trafile per pasta necessitano di inserimento manuale nel macchinario e questo permette anche di fermare al produzione per sostituire la filiera e modificare la forma della pasta, qualora ce ne sia bisogno.Con una trafila pasta nuova e mai impiegata, è possibile che i primi prodotti possano riportare delle imperfezioni dimensionali e geometriche ma, una volta che la produzione sarà avviata, in breve tempo, il risultato sarà eccellente. Un’ulteriore caratteristica che viene richiesta è la facilità di pulizia delle trafile per pasta: una buona filiera deve essere in grado di pulirsi con semplicità.

Inoltre, la scelta degli utensili è di importanza cruciale nella costruzione della trafila, e la relazione con il fornitore assume un ruolo significativo. La qualità, la forma, le dimensioni e, di conseguenza, la capacità della pasta di mantenere la cottura dipendono direttamente da questa scelta. Un'omogeneità imperativa, poiché in un pacchetto di pasta fresca con spessori e consistenze differenti, la cottura risulterebbe inevitabilmente disomogenea.

L'ultima tappa di verifica delle trafile per pasta richiede un assemblaggio meticoloso in ogni sua parte ed è eseguita da operatori altamente qualificati. Questi esperti hanno il compito di testare la macchina accuratamente prima di metterla in commercio. Pertanto, la produzione di pasta di straordinaria qualità non è mai un processo semplice, ma può essere raggiunta quando ogni fase di produzione viene seguita nei minimi dettagli e sorvegliata da appassionati competenti nel settore. La qualità della pasta in tavola inizia proprio dalla qualità della sua trafila.

Macchine per pasta fresca con trafile in bronzo

Le macchine per la preparazione di pasta fresca meritano un'analisi dettagliata, con una particolare attenzione rivolta alle trafile, poiché sul mercato si incontrano due tipi predominanti: quelle in bronzo e quelle in resina acetalica, un termoplastico versatile e più economico con una superficie più liscia.

Tuttavia, è quando ci immergiamo nel mondo della pasta trafilata in bronzo che scopriamo un aspetto fondamentale. La parete interna della trafila in bronzo deve essere opportunamente ruvida per consentire al condimento di aderire perfettamente alla pasta, un risultato arduo, se non impossibile, da ottenere con una trafila in POM (resina acetalica). La capacità di resistere a pressioni maggiori è un prerequisito essenziale per le trafile in bronzo, poiché la lavorazione dell'impasto richiede forze notevoli, che devono essere sopportate senza cedimenti. Il processo di estrusione spinge l'impasto verso la trafila, che dà forma alla pasta fresca. Con una trafila realizzata in materiale termoplastico, il risultato non sarà mai all'altezza delle aspettative, e soprattutto le pressioni coinvolte potrebbero non essere gestite adeguatamente.

Nel caso di una macchina per pasta fresca dotata di trafile in bronzo, ciò che emerge è una resa superiore sotto ogni aspetto. Non solo si tratta di una questione estetica, ma anche di una questione pratica, che si riflette nella cottura e nella presentazione finale del piatto. Queste stesse considerazioni valgono anche per il torchio per pasta con trafile in bronzo, poiché la qualità della trafila riveste un ruolo cruciale nell'ottenere un risultato eccellente.

Le trafile pasta lometti e Genghini

La linea di filiere di trafila pasta professionali I&G Iometti e Genghini si presenta completa e di qualità, adatta a qualsiasi macchina per la pasta e capace di offrire ampia scelta nelle forme e nelle dimensioni. Pasta lunga, pasta corta, a righe, pasta fresca, dalle forme speciali: tutto è realizzabile grazie ad una gamma di trafile in bronzo per pasta versatile che offre diverse soluzioni al produttore. La macchina per pasta fresca con trafile bronzo che utilizzate normalmente potrà beneficiare di ulteriori varianti grazie alle numerose proposte che la nostra azienda mette a vostra disposizione. L’offerta è in grado di coprire la maggior parte delle possibili geometrie, trovando così soddisfazione delle attese della clientela.